Home / Dolianova / Dolianova: Foto Conferenza “Il sito di Santu ‘Anni a San Pantaleo”

Dolianova: Foto Conferenza “Il sito di Santu ‘Anni a San Pantaleo”

Dolianova rievoca la devozione a San Giovanni Battista e, con la conferenza “Il sito di Santu ‘Anni a San Pantaleo. Fede – Cultura – Tradizione” tenutasi Venerdì 23 Giugno 2017 in località “Santu ‘Anni”, si è riaperta così un’importante pagina di storia per la comunità doliense.

La manifestezione culturale a “Santu ‘Anni”, organizzata e promossa dalla Parrocchia di San Pantaleo in collaborazione con il Comune di Dolianova, la Soprintendenza Archeologica della Sardegna e i Volontari di San Giovanni Battista, è stata un modo per riscoprire, valorizzare è preservare il sito archeologico della collina di “Santu ‘Anni” che custodisce al suo interno un nuraghe polilobato, considerato tra i più imponedti nelle vicinanze di Cagliari.

Il complesso nuragico di San Giovanni Battista, a due passi dal centro abitato di Dolianova, è costutito da cinque torri circondate da un villaggio abitato in epoca romana e frequentato come luogo di culto dopo che sopra il nuraghe è stata costruita una chiesa dedicata a “Santu ‘Anni”.

Il culto di San Giovanni Battista di epoca bizantina, è stato introdotto in Sardegna dall’oriente dal 534 d. C. fino all’età giudicale per volere di Bisanzio, l’attuale città di Istanbul in Turchia.

Il territorio di Dolianova ha restituito tante testimonianze archeologiche di età Bizantina e, in particolare,  il corredo funebre rinvenuto a “Bruncu e S’Olia”  (vistabile al Museo Archeologico di Cagliari), dimostra la presenza nel territorio di un’aristocrazia di possessori terrieri che molto probabilmente hanno introdotto il culto di San Giovanni Battista a Dolianova.

 

Foto Salvatorangelo Piredda

Share Button

Salvatorangelo Piredda

Salvatorangelo Piredda

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*